12 Nov. 2020

Motori di ricerca spagnoli: come farsi trovare

Inutile dirlo, essere presenti online significa è fondamentale anche per vendere all’estero. In questo articolo vedremo come essere presenti sul web e scalare le posizioni nei motori di ricerca spagnoli

Italia e Spagna hanno un profondo rapporto commerciale che sicuramente interessa a molte aziende poter sfruttare. Ma come fare? Ancora una volta il digital marketing offre le opportunità necessarie per aumentare le proprie vendite anche all’estero. 

È utile ricordare che l’Italia è il quarto Paese importatore per la Spagna, dopo Francia, Germania e Stati Uniti. Sono quindi davvero tante le aziende italiane che puntano alla penisola iberica. Merito soprattutto della crescente domanda spagnola di prodotti Made in Italy.

In particolare, nel mondo B2B, tra Italia e Spagna vanno per la maggiore macchinari, apparecchiature professionali, auto, componentistica, prodotti in metallo e chimici. 

Mentre per il B2C, le nostre esportazioni si concentrano prevalentemente su abbigliamento, agroalimentare e bevande. 

Poi c’è l’e-commerce. Non ultimo per importanza visto che la Spagna si aggiudica il quinto posto in Europa per questo tipo di commercio. 

Ma parliamo di numeri. Durante quest’anno le vendite online in Spagna hanno segnato ricavi per 20,5 miliardi di dollari (e l’anno non è ancora finito), con il 75% degli utenti spagnoli che dichiara di voler proseguire a fare shopping online. 

Nonostante la situazione precaria dei mercati globali, la Spagna vede un incremento costante delle piattaforme e-commerce. Questo significa che sicuramente ci sono grandi opportunità per tutti i settori che vogliono investire nella penisola iberica. 

Primo passo è, come sempre, farsi trovare online. Conosciamo meglio, quindi, i motori di ricerca spagnoli e le scelte dei propri utenti. In questo articolo vedremo come posizionarsi conoscendo i motori di ricerca spagnoli. 

COMINCIA ORA A OTTIMIZZARE IL TUO SITO IN SPAGNA

Contattaci subito per una prima consulenza gratuita

Siti di ricerca spagnoli 

Per iniziare a vendere in Spagna, è necessario studiare il mercato locale analizzando i competitors, gli utenti e i mezzi di comunicazione a nostra disposizione. 

Ancora una volta gli strumenti digitali ci offrono un grande aiuto. Studiare i siti di ricerca spagnoli serve a capire le vere potenzialità della propria impresa in un nuovo contesto. Grazie a questi si possono conoscere usi e abitudini dei clienti, l’offerta della concorrenza e i mezzi principali con cui farsi pubblicità. 

Attenzione però. Vendere online in Italia e vendere online in Spagna non è la stessa cosa. Le stesse strategie e l’utilizzo degli stessi canali che funzionano in Italia non per forza funzionano anche in Spagna.

Per esempio: se per Italia e Spagna la stragrande maggioranza degli utenti utilizza Google per fare ricerche, (circa il 97%), per quanto riguarda i social il discorso cambia. Facebook è al primo posto in entrambi i Paesi, ma al secondo posto troviamo Twitter in Spagna e Instagram in Italia. 

Questa piccola parentesi social è importante perché questi mezzi sono diventati negli ultimi anni dei veri e propri siti di ricerca. Anche questi fanno parte di quel genere di informazioni che sono fondamentali per capire come penetrare nel mercato spagnolo e intercettare nuovi clienti.

Classifica dei motori di ricerca spagnoli 

Analizziamo più nello specifico i 5 motori di ricerca spagnoli più utilizzati dagli utenti della penisola iberica. 

  1. Google.es. Al primo posto incontrastato, come nella classifica dei motori di ricerca internazionali (link articolo pillar), c’è Google, che si aggiudica il 95,5% delle ricerche online. 
  2. Bing. Medaglia d’argento a Bing. Il motore di ricerca di casa Windows è particolarmente apprezzato dagli utenti spagnoli, che lo scelgono per le loro ricerche per il 3,16%. 
  3. Yahoo. Bronzo nella classifica dei motori di ricerca spagnoli, ha al suo attivo ilo 0,79% delle ricerche online. 
  4. DuckDuckGo. L’interfaccia minimal, il mancato tracciamento degli utenti e la mancanza di pubblicità, sono le caratteristiche che sono piaciute allo 0,28% degli utenti spagnoli che hanno scelto questo motore di ricerca. 
  5. Ecosia. Fanalino di coda è il giovane Ecosia: il primo motore di ricerca al mondo nato con l’intento di sostenere la riforestazione che si aggiudica lo 0,2% delle ricerche spagnole. 

Siti in spagnolo online

Per portare il proprio business oltre confine e cominciare a vendere in Spagna è ormai indispensabile saper utilizzare gli strumenti digitali che abbiamo a disposizione. 

Una realtà italiana che vuole entrare nel mercato spagnolo, che sia una grande impresa, una PMI o un e-commerce, ha bisogno di:

  • ottimizzare in chiave SEO il proprio sito web;
  • individuare le principali keyword per apparire nei primi risultati dei motori di ricerca spagnoli;
  • creare pubblicità PPCper aumentare la brand awareness; 
  • progettare un piano di social media e content marketing per ottenere nuovi leads.

In particolare per quanto riguarda gli e-commerce l’approccio dev’essere orientato al multilinguismo, ma non solo. Fondamentale per raggiungere i propri obiettivi è lo studio culturale e l’analisi della customer journey si rivela fondamentale. Vediamo quindi i 10 siti e-commerce in spagnolo più apprezzati

COMINCIA ORA A OTTIMIZZARE IL TUO SITO IN SPAGNA

Contattaci subito per una prima consulenza gratuita

 I 10 e-commerce più utilizzati in Spagna

Per avere maggiori prospettive sui competitors nel panorama dell’e-commerce spagnolo, vediamo di seguito i 10 siti e-commerce più utilizzati in Spagna e il loro traffico mensile stimato da SimilarWeb, a novembre 2019.

  1. Amazon. Il colosso mondiale degli e-commerce si conferma il preferito anche in Spagna. Traffico mensile stimato: 172 milioni di visite.
  2. El Corte Inglès. Al secondo posto troviamo una catena di grandi magazzini che vende una gamma di abbigliamento, articoli per la casa e mobili in quasi 100 negozi e attraverso il suo sito web. Traffico mensile stimato: 36,9 milioni di visite.
  3. EBay. La piattaforma pioniera dell’e-commerce presente in oltre 20 Paesi in tutto il mondo, si aggiudica il terzo posto in Spagna. Traffico mensile stimato: 27,1 milioni di visite.
  4. AliExpress è un negozio online specializzato e un marketplace del gruppo cinese AliBaba che consente ad aziende e privati ​​di vendere attraverso la propria piattaforma una vasta gamma di prodotti. Traffico mensile stimato: 23,9 milioni di visite. 
  5. MediaMarkt. Catena multinazionale tedesca di negozi specializzati nella vendita al dettaglio di elettronica di consumo. Traffico mensile stimato: 19 milioni di visite.
  6. Carrefour Spagna. Uno dei più grandi rivenditori al mondo e una delle più grandi aziende francesi, sviluppa anche le sue attività online attraverso la sua piattaforma di e-commerce. Traffico mensile stimato: 18,2 milioni di visite.
  7. PC Componentes. Rivenditore online specializzato di elettronica di consumo gestisce due negozi fisici a Madrid e Murcia, ma opera principalmente attraverso il suo negozio di e-commerce e consegna in tutta la Spagna. Traffico mensile stimato: 13,7 milioni di visite.
  8. Decathlon. La catena francese di negozi di articoli sportivi, ha creato una piattaforma di e-commerce per vendere i propri prodotti online. Traffico mensile stimato: 10,5 milioni di visite.
  9. Zalando. L’e-commerce tedesco specializzata nella vendita online di moda ha un discreto seguito anche in Spagna. Traffico mensile stimato: 7,95 milioni di visite.
  10. Fnac. In origine era una catena francese di negozi che vendono prodotti culturali ed elettronici. Espandendosi in Spagna, Portogallo, Belgio, Brasile e Svizzera, Fnac ha anche sviluppato le sue attività online attraverso un negozio di e-commerce. Traffico mensile stimato: 6,65 milioni di visite. 

RankingRoad: il partner per vendere online in Spagna

Come abbiamo già specificato, per vendere in Spagna online è necessario conoscere bene tutti i motori di ricerca spagnoli. Ma questo non basta. I fattori linguistici, culturali e le abitudini degli utenti spagnoli potrebbero dimostrarsi dei veri e propri ostacoli per il tuo business. 

RankingRoad è il partner ideale per raggiungere il mercato spagnolo e cominciare a vendere oltre i confini nazionali, perché si avvale di professionisti del settore direttamente in Spagna. L’approccio G-Local che contraddistingue RankingRoad è, infatti, la strategia mirata ad abbattere le barriere linguistiche e culturali di un mercato estero come quello spagnolo. 

A tua disposizione avrai un international account che si occuperà di fare da tramite tra la tua azienda e i professionisti spagnoli che fanno parte del gruppo, che conoscono perfettamente il mercato spagnolo e sono in grado di farti raggiungere i risultati che ti sei prefissato.

COMINCIA ORA A OTTIMIZZARE IL TUO SITO IN SPAGNA

Contattaci subito per una prima consulenza gratuita