5 Mar. 2021

LinkedIn per aziende

Come sfruttare l’intero potenziale del social del business all’interno di una strategia di marketing aziendale? È una delle domande più frequenti tra professionisti e manager aziendali che vogliono integrare il proprio piano marketing con una strategia LinkedIn per aziende e a cui in questo articolo daremo finalmente una risposta.

Prima di svelarti quali sono le attività e gli strumenti indispensabili per crescere nell’eco-sistema LinkedIn è importante sottolineare l’importanza di questo particolare social. La piattaforma di professional networking più utilizzata e apprezzata al mondo conta oltre 575 milioni di utenti, di cui 260 milioni attivi mensilmente. In questo ambiente, a differenza di altri social, è la qualità dei contatti che diventa indispensabile e non più la quantità.

Per dirlo in parole semplici: nel mondo di LinkedIn per aziende non è tanto il numero di persone nella propria cerchia a fare la differenza, ma sono le loro connessioni, le loro esperienze, le loro skills e i loro contenuti di valore condivisi che generano ogni giorno conversazioni e possibilità di interazione. Una volta ben presente questo concetto, possiamo cominciare a parlare delle attività e delle strategie da adottare su LinkedIn per le aziende. Cominciamo con qualche consiglio.

COMINCIA ORA A FARTI TROVARE SU LINKEDIN

Contattaci subito! Ti risponderemo in 24 ore. 

LinkedIn per aziende: consigli 

Il potere di LinkedIn sta nell’offrire la possibilità: a singoli utenti di espandere le proprie conoscenze sulla base del personal branding, e alle aziende di perfezionare la propria immagine, reputazione, sia in ottica B2B sia B2C, con lo scopo di generare sempre più lead.

LinkedIn è, infatti, un’ottima risorsa per le aziende. Secondo i dati forniti da LinkedIn stesso le pagine aziendali generano il doppio dei visitatori se sono provviste di tutte le informazioni complete e se si ha una presenza attiva si può arrivare ad acquisire follower sei volte più velocemente.

Come fare per realizzare tutto ciò? Ecco 8 consigli indispensabili per ottenere il massimo dal nostro LinkedIn per aziende.

Definisci i tuoi obiettivi.

Prima di creare una pagina aziendale e puntare all’obiettivo follower, trova la strategia adeguata per ottenere i risultati di business che vuoi raggiungere. LinkedIn può supportare le aziende da molti punti di vista: punti al social selling? Vuoi posizionare i tuoi collaboratori in modo da renderli più autorevoli nel tuo settore? Vuoi attrarre talenti? Vuoi trovare un’azienda partner per il tuo business? Le possibilità sono davvero innumerevoli. Prima di cominciare definisci la tua meta.

Incoraggia dipendenti e collaboratori a interagire con la pagina aziendale.

I professionisti che lavorano nella tua azienda sono una risorsa importante per far crescere i follower. Secondo alcuni dati resi noti da LinkedIn i dipendenti hanno un numero di connessioni di primo grado 10 volte superiore a quello dei follower di una pagina aziendale. Ma non solo. Le aziende che abbracciano un programma di “employee advocacy” hanno il 58% di possibilità in più di attrarre talenti.

Pubblica contenuti di qualità.

I follower e i collaboratori più attivi della tua pagina avranno bisogno di contenuti di qualità pubblicati regolarmente. LinkedIn consiglia di pubblicare un post al giorno (nei giorni lavorativi) per riuscire a comparire nei feed dei tuoi follower. Per questo è importante costruire un piano editoriale che comprenda un mix di contenuti interni ed esterni per evitare l’effetto autocelebrativo della propria azienda. Essere costantemente attenti e attivi rispetto ai trend di settore, aiuterà ad ampliare le connessioni con leader del settore.

Utilizza immagini, video e contenuti non originali.

Nella fase di creazione di piano editoriale è fondamentale includere anche contenuti come foto, immagini, video. Statisticamente, i post con immagini ottengono il 98% di commenti in più. Se poi hai un canale YouTube aziendale, puoi decidere di condividere i tuoi video linkandoli direttamente nel testo del post. In media i contenuti video generano il 75% di condivisioni in più rispetto a un post classico.

Partecipa ai Gruppi LinkedIn.

Quest’attività, oltre ad aiutarti a ottenere visibilità, è indispensabile per posizionare l’azienda e i suoi collaboratori come leader del settore. In questo modo accorci la distanza tra quegli utenti che stanno cercando soluzioni a problemi che il tuo business potrebbe risolvere. Per trovare gruppi rilevanti puoi utilizzare la ricerca per keywords e dare un’occhiata ai suggerimenti di LinkedIn. In questo contesto si può cominciare facendo commenti, scambi di opinioni e produrre contenuti. Ideale è entrare nei Gruppi LinkedIn delle associazioni di cui fai parte. In un secondo momento puoi anche pensare di aprire un gruppo tutto tuo.

Crea delle pagine vetrina.

Queste pagine funzionano come dei sottodomini della tua pagina aziendale e ti permettono di mettere in evidenza prodotti e servizi offerti dalla tua attività. Si possono creare un massimo di 10 vetrine, ma LinkedIn lascia alle aziende la possibilità di attivarne altre su richiesta. Le pagine vetrina giocano un ruolo fondamentale per quanto riguarda la comunicazione ad un pubblico più mirato e quindi più propenso a condividere o commentare i contenuti.

Ricorda sempre le regole dell’algoritmo di LinkedIn.

Il social del business, al contrario di altri simili, ha reso note molte informazioni riguardo al suo algoritmo. Le regole si possono riassumere così: un bot valuta se il contenuto è spam, l’algoritmo misura engagement costantemente e gli editor (persone reali) controllano i contenuti, quindi ricordati di utilizzare sempre contenuti di qualità.

Utilizza le Ads.

LinkedIn offre diverse soluzioni per fare pubblicità tramite la quale si possono targettizzare ulteriormente gli utenti che riteniamo rappresentino al meglio la nostra buyer personas. Si possono scegliere: post sponsorizzati, Ads testuali e Sponsored InMail.

COMINCIA ORA A FAR CRESCERE IL TUO BUSINESS CON LINKEDIN

Contattaci subito! Ti risponderemo in 24 ore.